QUARTA DOPO PENTECOSTE: IN ASCOLTO E IN LIBERTA’

Tra le attività umane spicca quella commerciale; inventata per la sussistenza, è diventata schiava del profitto fine a se stesso e purtroppo ha insinuato nell’uomo la convinzione che più si ha e più si è felici. Vendere e comprare per accumulare rende ciechi e sordi alla Parola e alla Volontà di Dio e rinchiude nella schiavitù di se stessi. Il Signore passa nella nostra vita a liberarci: a noi accorgerci ed ascoltarlo.

VANGELO (Lc 17, 26-30. 33)

In quel tempo. Il Signore Gesù disse ai discepoli: «Come avvenne nei giorni di Noè, così sarà nei giorni del Figlio dell’uomo: mangiavano, bevevano, prendevano moglie, prendevano marito, fino al giorno in cui Noè entrò nell’arca e venne il diluvio e li fece morire tutti. Come avvenne anche nei giorni di Lot: mangiavano, bevevano, compravano, vendevano, piantavano, costruivano; ma, nel giorno in cui Lot uscì da Sòdoma, piovve fuoco e zolfo dal cielo e li fece morire tutti. Così accadrà nel giorno in cui il Figlio dell’uomo si manifesterà. Chi cercherà di salvare la propria vita, la perderà; ma chi la perderà, la manterrà viva».  

PREGHIERA UNIVERSALE

Per don Luca Raimondi e don Giuseppe Vegezzi, preti della nostra diocesi, che oggi pomeriggio saranno ordinati vescovi. Dona loro, Signore, l’umiltà e la misura di chi si lascia guidare dal tuo Spirito, preghiamo.

Per gli esponenti politici del nostro paese: imparino a parlare e a lavorare a servizio del bene comune e non semplicemente contro qualcuno, preghiamo.

Per chi tra noi lavora in ospedale e con i sofferenti: siano nel nome del Signore presenza di consolazione e di incoraggiamento a chi soffre, preghiamo.

Per gli adolescenti e gli adulti che nel nostro oratorio donano il tempo dell’estate ai ragazzi e ai più piccoli. Signore Gesù, dona loro l’entusiasmo e la generosità di chi guarda a te come modello di vita, preghiamo.

Per Marco, che oggi riceverà il Battesimo. La sua gioia semplice faccia risplendere la luce della tua Pasqua a chi lo ama, preghiamo.

Perché la nostra comunità. La fede che in essa si vive sia condivisa ed edifichi in modo vero ed autentico le persone che cercano una parola e un segno di speranza nella nostra parrocchia, preghiamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *